Skip to content

Miglior olio in Italy region by region: Slow Food Guide 2022

oil

slow food has presented the Guida agli extravergini 2022che mette nero su bianco i migliori oli d’Italiaregion by region, tra Chiocciole (the symbol assigned to the Guida alle aziende olivicole that interprets and values ​​organolectic, territorial and environmental according to the Slow Food philosophy), Grandi Oli (Il riconoscimento per gli eccellenti nelle loro categorie per organoletico pregio, adhering to the territory and to all cultivars) and Grandi Oli Slow (oli eccellenti, capaci de emozionare in relation to cultivating autochthonous and appartenanza territory, ottenuti with sustainable agronomic practices).

Dopo la guida di Gambero Rosso dedicata ai migliori oli 2022, now is Slow Food to select the Italian eccellenze in the olive field). Nella Guida agli Extravergini 2022 sono diverse le novità rispetto all’edizione 2021.

Guida agli Extravergini 2022 di Slow Food: the Chiocciole region by region

– La Contarina, Illasi (VR)

– Alle Camelie, Capannori (LU)
– Tenuta Lenzini, Capannori (LU)
– Leonardo Salustri, Cinigliano (GR)
– Stefano Spinelli, Lamporecchio (PT)
– Fattoria Altomena, Pelago (FI)
– Val di Lama, Pontedera (PI)

– Fiorano, Cossignano (SP)
– Barbara Pacioni, Montegranaro (FM)
– Agribiologica Foligni Amurri, Petrioli (FM)
– I Tre Filari, Recanati (MC)

– Fontanaro, Paciano (PG)
– Giovanni Batta, Perugia

– Colli Etruschi, Bliera (VT)
– Mandrarite, Itri (LT)
– Sciuga – Il Molino, Montefiascone (VT)
– Augusto Spagnoli, Nerola (RM)
– Paola Orsini, Priverno (LT)

– Tommaso Masciantonio, Casoli (CH)
– Davide Iacovella, Chieti
– Frantoio Mercurius, Penne (PE)
– Giardini di Giulio, Tocco da Casauria (PE)

– Giorgio Tamaro, Termoli (CB)
– Terra Sacra, Termoli (CB)

– Maria Ianniciello, Grottaminarda (AV)
– Land of Molinara, Molinara (BN)

– Intini, Alberobello (BA)
– De Carlo, Bitritto (BA)

– Terraliva, Buccheri (SR)
– Vernera, Buccheri (SR)
– Vincenzo Signorelli, Nicolosi (CT)
– Tenuta Cavasecca, Syracuse
– Titone, Trapani

– Il Giglio, Oristano
– Masoni Becciu, Villacidro (CA)

Guida agli Extravergini 2022 di Slow Food: i Grandi Oli region by region

– Olivalto del Frantoio Evo del Borgo, Arquà Petrarca (PD)
– Green Selection of the Frantoio di Cornoloeda, Cinto Euganeo (PD)

– Olio dei Venti – Bianchera di Radovic, Duino Aurisina (TS)

– Nobildrupa di Terra di Brisighella, Brisighella (RA)
– Claterina di Palazzo di Varignana, Castel San Pietro Terme (BO)
– Vargnano di Palazzo di Varignana, Castel San Pietro Terme (BO)
– Valdoletto di Tenuta Pennita, Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)

– Maurino di Reto di Montisoni, Bagno a Ripoli (FI)
– Special Edition of Il Cavallino, Bibbona (LI)
– Zefiro di Fonte di Foiano, Castagneto Carducci (LI)
– Riflessi di Fonte di Foiano, Castagneto Carducci (LI)
– Oro dei Tatanni di Il Casino di Sala, Greve in Chianti (FI)
– Riserva di Frantoio di Croci, Massa e Cozzile (PT)
– Prima Oliva PGI Toscano di Frantoio di Croci, Massa e Cozzile (PT)
– Evo 10 IGP Toscana di Olivicoltori Valdinievole, Montecatini Terme (PT)
– Leccio del Corno di Solaia, Montespertoli (FI)
– Frantoio di Solaia, Montespertoli (FI)
– Castruccio di Luca Varini, Pieve a Nievole (PT)
– Proxima Saecula – Moraiolo di I Greppi di Silli, San Casciano in Val di Pesa (FI)
– Frantoio di Maryamando, San Casciano in Val di Pesa (FI)
– Evoca IG Toscano di Evo 2.0 Filiera Toscana, Serravalle Pistoiese (PT)
– Montericciardo Conventino River, Montericciardo (PU)
– Ascolana Tenera di Frantoio Agostini, Petritoli (FM)

– N°51 di Decimi, Bettona (PG)
– Emozione di Decimi, Bettona (PG)
– Mosto d’Oliva di Giulio Mannelli, Bettona (PG)
– Colleruita PDO Umbria Colli Assisi Spoleto di Viola, Foligno (PG)
– Quinta Luna di Frantoio Gaudenzi, Trevi (PG)

– Cru dei Cru di Ione Zobbi, Canine (VT)
– Don Pasquale PDO Colline Pontine di Cosmo Di Russo, Gaeta (LT)
– PDO Sabina di Due Nove Sei, Moricone (RM)
– Elegant di Mater Olea, Prossedi (LT)
– Cetrone IN di Alfredo Cetrone, Sonnino (LT)
– PDO Colline Pontine di Alfredo Cetrone, Sonnino (LT)
– Athos di Olio Traldi, Vetralla (VT)
– Caninese di Frantoio Cioccolini, Vignanello (VT)

– Tandem Olea di Ursini, Fossacesia (CH)
– 949 di Frantoio Gran Sasso, Isola del Gran Sasso (TE)
– Oliomania di Marina Palusci, Pianella (PE)
– I Oil di Marina Palusci, Pianella (PE)
– Electum di La Selvotta, Vasto (CH)
– People of Chieti di La Selvotta, Vasto (CH)

– Ravece di Oleificio Romolo, Ariano Irpino (AV)
– Norm of Fattoria Ambrosio, Castelnuovo Cilento (SA)
– PDO Irpina Colline dell’Ufita di Oleificio Fam, Venticano (AV)

– Coratina di Maselli, Alberobello (BA)
– Evo Leonetti di Francesco Leonetti, Andria
– Aura di Corleto, Ascoli Satriano (FG)
– Gangalupo di Maria Bisceglie, bari
– Coratina di Amore Coltivato, Bitonto (BA)
– Giacomì di Masseria Pezze Galere, Fasano (BR)
– Coratina di Olidda, Giovinazzo (BA)
– Coratina di Cantasole, Lecce
– Doleo di Tenute Pagano, Terlizzi (BA)

– Il Blend di Pasquale Labonia, Caloveto (CS)
– Vigorous di Frantonio Acri, Corigliano-Rossano (CS)
– OrOlio L’Extravergine di Fratelli Renzo, Corigliano-Rossano (CS)
– L’Ottobratico di Olearia San Giorgio, San Giorgio Morgeto (RC)
– Dolciterre – Ottobratica di Sorelle Garzo, Seminara (RC)

– Zahara di Oleificio Guccione, Chiaramonte Gulfi (RG)
– Primo PDO Monti Iblei di Frantoi Cutrera, Chiaramonte Gulfi (RG)
– Polyphemus PDO Monti Iblei di Viragì, Chiaramonte Gulfi (RG)
– Castel di Lego Oro di Frantoio Galioto, Ferla (SR)
– PDO Monti Iblei di Frantoio Galioto, Ferla (SR)
– Evo Sant’Anna Delicato di Oleificio Sant’Anna, Marsala (TP)
– Evo Sant’Anna Intenso di Oleificio Sant’Anna, Marsala (TP)
– Sciabacco di Francesca Tumino, Mazzarrone (CT)
– Evo Disisa di Feudo Disisa, Monreale (PA)
– Arkè di Olio Arkè e Natura, Serradifalco (CL)

– San Giuliano – Bosana di Domenico Manca, Alghero (SS)
– S’ARD – Semidana di Franco Ledda, Oristano
– Evo Santa Suia di Santa Suia, Terralba (OR)

Guida agli Extravergini 2022 di Slow Food: i Grandi Oli Slow region by region

– 46° Parallelo del Frantoio di Riva, Riva del Garda (TN)
– Origin of Olio Cru, Riva del Garda (TN)

– Riva Jacur di Luciano Breda, Sernaglia della Battaglia (TV)

– Lavagnina di Orseggi, Lavagna (GE)

– Selection Alina di Tenuta Pennita, Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)
– Uliveto del Fattore Selezione Rodolfo di Primo Fraternali Grilli, Montegridolfo (RN)

– Poggio al Vento di Giancarlo Giannini, Arezzo
– Moraiolo di Fattoria Ramerino, Bagno a Ripoli (FI)
– Evo Terre di Cocomo di Terre di Còcomo, Buggiano (PT)
– Disperà – Razzo di Francesco Elter, Calci (PI)
– Frantoio di Fattoria Castellina, Capraia e Limite (FI)
– Evo Le Capanne di Le Capanne, Castiglione Fiorentino (AR)
– PGI Toscano Colline di Firenze di Buonamici, Fiesole (FI)
– Evo Balduccio di Balduccio, Lamporecchio (PT)
– Oro di Montedonico-Mignolo Cerretano di Montedonico, Lamporecchio (PT)
– Essenza di Stefano Spinelli, Lamporecchio (PT)
– Frantoio di La Cavallina, Larciano (PT)
– Moraiolo di Le Fontacce, Loro Ciuffenna (AR)
– OliVi Leggero – Leccino di Poggio Lecci, Magliano in Toscana (GR)
– Borgo Riparossa PGI Toscano di Magaez, Manciano (GR)
– Evo Maraviglia di Agricola Maraviglia, Monte San Savino (AR)
– Denocciolato di Tenuta di Ghizzano, Peccioli (PI)
– Caletra Bio – Leccio del Corno di Fattoria La Maliosa, Pitigliano (GR)
– Blend of Val di Lama, Pontedera (PI)
– Capriccio di Tosca di Pietrasca, Suvereto (LI)
– Evo Paterna Selection of Paterna, Terranuova Bracciolini (AR)
– Insieme di Bellandi, Uzzano (PT)

– Ascolana Tenera di Cartofaro Agribiologica, Ascoli Piceno
– Assaggiami di Pantaleone, Ascoli Piceno
– Ascolana Tenera di Prosperino, Ascoli Piceno
– Ascolana Tenera di Montecappone, Jesi (AN)
– Mignola di Bartolucci, Monsano (AN)
– Lea di Olive Gregori, Montalto delle Marche (AP)
– Ascolana Tenera di Olive Gregori, Montalto delle Marche (AP)
– Fra Bernardo di Conventino Montericciardo, Montericciardo (PU)
– Gocce di Frantoio – Raggia di Barbara Pacioni, Montegranaro (FM)
– Gocce di Frantoio – Ascolana Tenerife, Montegranaro (FM)
– Blend di I Tre Filari, Recanati (MC)

– Sassente di Marfuga, Campello sul Clitunno (PG)
– L’Affiorante di Marfuga, Campello sul Clitunno (PG)
– Selection Bio di Luigi Tega, Foligno (PG)
– Coast of Riparo di Viola, Foligno (PG)
– PDO Umbria Colli del Trasimeno di CM Centrumbrie, Magione (PG)
– Olio della Pace di Fontanaro, Paciano (PG)
– Eco Batta di Giovanni Batta, Perugia
– PDO Umbria Colli del Trasimeno di Giovanni Batta, Perugia

– Civitas di Masseria Raino, Itri (LT)

– Trappeto di Caprafico PDO Colline Teatine di Tommaso Masciantonio, Casoli (CH)
– Intosso di Tommaso Masciantonio, Casoli (CH)
– Nymph of Frantoio Mercurius, Penne (PE)
– Toccolana di Giardini di Giulio, Tocco da Casauria (PE)
– Ascolana di Giardini di Giulio, Tocco da Casauria (PE)

– Gentile di Mafalda di Trespaldum, Mafalda (CB)
– Colle D’Angiò – Rumignana di Giorgio Tamaro, Termoli (CB)
– Centolune di Terra Sacra, Termoli (CB)
– Lungarella di Andrea Caterina, Ururi (CB)

– Cru Orrico di Il Cappero, Anacapri (NA)
– East of Alessia Avallone, Camerota (SA)
– Ortice di Francesco di D’Assisi, Casalduni (BN)
– Talisman di Marco Rizzo, Felitto (SA)
– Regio di Fontana Madonna, Frigento (AV)
– Di Mi di Tenuta di Minico, Melito Irpino (AV)
– Koinè – Tonda del Matese di Benedetta Cipriano, Piedimonte Matese (CE)
– Ortolana di Frantoio Romano, Ponte (BN)
– Trebula di Ragozzino – De Marco, Pontelatone (CE)
– Rao di Madonna dell’Olivo, Serre (SA)
– Spinosa di Olio D’Amore, Solopaca (BN)

– Evo Le 4 Contrade di Le 4 Contrade, Andria
– Peranzana di Torrerivera, Andria
– Coratina di Adriatica Vivai, Fasano (BR)
– Cru112 di Tenuta Vanterra, Grottaglie (TA)
– Coratina di De Palma, Modugno (BA)
– Grand Prix of Maria Caputo, Molfetta (BA)
– River of Tommaso Fiore, Terlizzi (BA)
– Evo Cristofaro di Cristofaro, Torremaggiore (FG)

– Cenzino – Ogliarola del Bradano di Vincenzo Marvulli, Matera
– Effluvio di Filomena Carriero, Montescaglioso (MT)
– Giardino Arcieri – Etichetta Arancio di Francesco Gaetano Fanelli, San Mauro Forte (MT)
– Evo Mantenara di Mantenera, Tricarico (MT)

– Pennulara di Rosanna Murgia, Caccuri (KR)
– Selection Cataldo di Loredana Sapia, Calopezzati (CS)
– Lei di Doria, Cassano Allo Ionio (CS)
– Spezzanese di Arcaverde, Cerchiara di Calabria (CS)
– Tenute Cristiano – Carolea di Antonio Cristiano, Lamezia Terme (CZ)
– Delicato di Enotre, Mesoraca (KR)
– Nonno Peppe di Domenico Rotella, Tiriolo (CZ)
– Evo Torchia di Oleificio Federico Torchia, Tiriolo (CZ)
– Carolea di Tenute Pasquale Librandi, Vaccarizzo Albanese (CS)

– Evo Chiuddia di Chiuddia, Casteltermini (AG)
– Primo di Frantoi Cutrera, Chiaramonte Gulfi (RG)
– Evo Disisa Biologico di Feudo Disisa, Monreale (PA)
– Foglie di Platino IGP Sicilia – Nocellara del Belice di Vincenzo Signorelli, Nicolosi (CT)
– Oil from Casa Musso di Antonino Musso, Noto (SR)
– 6 File Grand Cru – Nocellara di Baglio Ingardia, Paceco (TP)
– Alberelli Grand Cru – Cerasuola di Baglio Ingardia, Paceco (TP)
– Siracusana – Zaituna di Tenuta Cavasecca, Syracuse
–Firrisa di Tenuta Cavasecca, Syracuse
– Blend di Titone, Trapani
– PDO Valli Trapanesi di Titone, Trapani

– Il Fruttato Verde di Accademia Olearia, Alghero (SS)
– PDO Sardinia from Accademia Olearia, Alghero (SS)
– Bosana di Corte Olìas, Escolca (CA)
– Donna Marisa PDO Sardegna di Il Giglio, Oristano
– Triplets of Il Giglio, Oristano
– Ollu – Semidana di Rovelli, Oristano
– Cuncordu di Masoni Becciu, Villacidro (CA)
– Ispiritu Sardu di Masoni Becciu, Villacidro (CA).

.

Leave a Reply

Your email address will not be published.